Brandy e la solitudine hanno aiutato una donna norvegese a vivere fino all’età di 109 anni: eccezionale

Gunda Harangen, la più anziana residente della Norvegia, è morta all’età di 109 anni. La norvegese beveva un bicchiere di brandy ogni giorno e viveva da sola senza un uomo.

Questo, secondo la sua stessa ammissione, era il segreto della sua longevità. Il cugino di Gunda Harangen ha informato i media norvegesi della sua morte.

Brandy e la solitudine hanno aiutato una donna norvegese a vivere fino all'età di 109 anni: eccezionale

Secondo lui, la longeva donna è morta nel sonno.

Gunda Harangen aveva solo un mese di distanza dal suo 110° compleanno.

La donna è nata il 28 dicembre del 1898 ed era la più anziana dei sette fratelli della famiglia.

Forse le donne che desiderano vivere a lungo saranno aiutate dal consiglio della norvegese di evitare relazioni con il sesso opposto.

Brandy e la solitudine hanno aiutato una donna norvegese a vivere fino all'età di 109 anni: eccezionale

Tuttavia, nel caso degli uomini, come hanno scoperto gli scienziati britannici, la situazione è diversa.

Nel agosto del 2008 sono stati pubblicati i risultati di una ricerca secondo cui la poligamia è la chiave della longevità maschile.

Tra i fattori che prolungano la vita, gli scienziati menzionano anche la presenza dei figli e un’ottima istruzione.

I figli rendono la vita dei genitori varia, caotica e stressante, costringendo gli adulti a essere più attenti e a condurre uno stile di vita più sano.

Brandy e la solitudine hanno aiutato una donna norvegese a vivere fino all'età di 109 anni: eccezionale

Per quanto riguarda l’effetto dell’istruzione sulla speranza di vita.

Uomini e donne con istruzione terziaria hanno solo la metà delle probabilità di morire rispetto a coloro con istruzione primaria nello stesso gruppo di età.

Gli studiosi ritengono che un altro modo per prolungare la vita sia attraverso le scene familiari burrascose. Secondo gli scienziati, i coniugi che

preferiscono risolvere le questioni in modo pacifico e non concedono spazio ai loro sentimenti hanno un tasso di morte precoce due volte superiore rispetto a coloro che esprimono i loro sentimenti in un modo o nell’altro.

Vota l'articolo
( No ratings yet )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Brandy e la solitudine hanno aiutato una donna norvegese a vivere fino all’età di 109 anni: eccezionale
Perché la neo mamma deve dormire sul pavimento a causa dell’egoismo del fidanzato