Secondo un recente sondaggio, oltre il 50% dei docenti neoqualificati sta considerando di lasciare l’Irlanda per cercare posizioni di insegnamento all’estero

Secondo David Waters, Presidente dell’Unione degli Insegnanti d’Irlanda, questa tendenza sottolinea

la necessità per l’Irlanda di offrire condizioni più attrattive al fine di trattenere questi laureati qualificati.

Secondo un recente sondaggio, oltre il 50% dei docenti neoqualificati sta considerando di lasciare l'Irlanda per cercare posizioni di insegnamento all'estero

L’attrattiva di stipendi esenti da tasse e benefici abitativi, particolarmente in luoghi come Dubai,

è allettante per molti insegnanti che potrebbero trovarsi di fronte a contratti incerti o part-time in Irlanda.

Secondo un recente sondaggio, oltre il 50% dei docenti neoqualificati sta considerando di lasciare l'Irlanda per cercare posizioni di insegnamento all'estero

Il sondaggio, pubblicato di recente, rivela che fattori come l’insoddisfazione per i ruoli attuali, l’opportunità di risparmiare denaro

all’estero e la crisi abitativa in corso in Irlanda sono tra le principali ragioni che spingono gli insegnanti a considerare di andarsene.

Secondo un recente sondaggio, oltre il 50% dei docenti neoqualificati sta considerando di lasciare l'Irlanda per cercare posizioni di insegnamento all'estero

Inoltre, il sondaggio sottolinea la natura precaria dell’occupazione per molti insegnanti in Irlanda, con solo il 35% dei rispondenti

che ha ottenuto contratti a tempo pieno e un misero 12% che ha ricevuto offerte di posizioni permanenti in modo definitivo.

Questa incertezza è aggravata dalle preoccupazioni per la scarsità di ruoli di leadership all’interno delle scuole e dalle sfide affrontate dagli studenti di oggi.

Secondo un recente sondaggio, oltre il 50% dei docenti neoqualificati sta considerando di lasciare l'Irlanda per cercare posizioni di insegnamento all'estero

In risposta, l’Unione degli Insegnanti d’Irlanda sta sostenendo significative modifiche,

tra cui la fornitura di posizioni a tempo pieno al momento dell’assunzione iniziale, il ripristino delle indennità precedentemente eliminate,

l’espansione delle opportunità di avanzamento di carriera e il riconoscimento dell’esperienza di insegnamento acquisita all’estero.

Vota l'articolo
( No ratings yet )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Secondo un recente sondaggio, oltre il 50% dei docenti neoqualificati sta considerando di lasciare l’Irlanda per cercare posizioni di insegnamento all’estero
Il padre adorabile di 28 anni e la figlia di 4 anni eseguono “Señorita” e diventano una sensazione su internet