All’età di due anni, questa bambina con la sindrome di Down riceve il suo primo lavoro: scopriamo insieme cosa fa

Nel 2015, due agenzie di moda hanno firmato un contratto con una piccola ragazza con la sindrome di Down.

Il sorriso impertinente della bambina, secondo i loro dipendenti, ne è totalmente responsabile.

Il nome della ragazza è Connie Rose Seaborn. È stata la prima bambina a ottenere due contratti a meno di due anni.

All'età di due anni, questa bambina con la sindrome di Down riceve il suo primo lavoro: scopriamo insieme cosa fa

Julie ha inviato delle immagini a tre agenzie.

Poco dopo, un loro rappresentante l’ha contattata e l’ha incoraggiata

a partecipare a una sessione fotografica di prova, per vedere come si comportava davanti alla macchina fotografica,

Julie ha dichiarato in un’intervista che nonostante le sue cautele sul fatto che Connie Rose avesse la sindrome di Down, nessun agente era interessato.

Ha proseguito, dicendo che una malattia la preoccupava più delle altre. I medici hanno diagnosticato questa condizione quando la bambina aveva appena due settimane.

Quando Julie era incinta, i medici le avevano avvisato che c’era una significativa probabilità di avere un bambino con la sindrome di Down.

All'età di due anni, questa bambina con la sindrome di Down riceve il suo primo lavoro: scopriamo insieme cosa fa

Ovviamente, tutti sono interessati alle azioni della bambina durante le sessioni fotografiche di prova.

Secondo Julie, se ne è innamorata a prima vista. Quando arriva il momento, la bambina sa dove andare.

La mamma aggiunge che se Connie decidesse improvvisamente di non voler più essere una modella professionista, sosterrà la sua decisione.

All'età di due anni, questa bambina con la sindrome di Down riceve il suo primo lavoro: scopriamo insieme cosa fa

Riguardo alla malattia della bambina, la madre afferma di aver ricevuto così tanta assistenza dalla famiglia

e dagli amici nei primi tempi dopo la nascita della bambina che era inconsapevole di come avrebbe gestito il periodo più difficile della bambina.

Secondo Julie, ci sono solo poche preoccupazioni riguardo alle istituzioni scolastiche e non ha dubbi nel crescere sua figlia.

Attualmente, la madre della giovane modella sta aiutando per una buona causa.

Durante le visite negli ospedali e nelle case dove vengono cresciuti bambini con la sindrome di Down, parla delle tecniche di coping.

Vota l'articolo
( No ratings yet )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

All’età di due anni, questa bambina con la sindrome di Down riceve il suo primo lavoro: scopriamo insieme cosa fa
Questo giovane descrive come Dio abbia creato la nonna in un modo unico tutto suo