Un padre ha trovato un geniale modo per calmare un neonato di 3 mesi: un metodo eccezionale

Che si tratti di fame, stanchezza o di desiderare qualcos’altro, il neonato emette gridi strazianti.

È l’unico mezzo a sua disposizione per attirare l’attenzione. Spesso i padri o i nonni restano con il bambino, ma il pianto dei bambini non si ferma.

Un padre ha trovato un geniale modo per calmare un neonato di 3 mesi: un metodo eccezionale

Questo accade perché il bambino ha solo bisogno della madre.

Questo bambino aveva 3 mesi quando la madre doveva uscire di casa e il padre doveva badare al bambino.

Quando la mamma se n’è andata, il bambino ha iniziato a piangere. Il leggero pianto presto si è trasformato in un pianto straziante.

Un padre ha trovato un geniale modo per calmare un neonato di 3 mesi: un metodo eccezionale

Il padre ha cercato tutti i mezzi possibili per calmarlo, ma il bambino non si calmava.

È stato allora che si è ricordato di un episodio che aveva osservato in un’altra famiglia.

Lì la bambina piangeva e il padre aveva preso una maglietta sporca della madre dal cesto della biancheria e l’aveva dato alla bambina, che si era immediatamente calmata.

Un padre ha trovato un geniale modo per calmare un neonato di 3 mesi: un metodo eccezionale

Il punto è che i vestiti che indossiamo conservano il nostro odore.

E quando il bambino sente l’odore speciale della madre, avverte che lei è accanto a lui.

E lui ha deciso di provare: ha preso la maglietta sporca della donna e l’ha dato al bambino.

Bisognava solo vedere cosa è successo. Il bambino ha premuto la maglietta della madre contro il viso e ha iniziato ad annusarla.

Dopo di ciò, il bambino ha improvvisamente smesso di piangere.

Vota l'articolo
( No ratings yet )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un padre ha trovato un geniale modo per calmare un neonato di 3 mesi: un metodo eccezionale
È arrivato il momento di dire addio al ciuccio: questi consigli senza stress potrebbero aiutare